Aiuto

Protezione

Accompagnamento

Casa San Giuseppe

Logo Casa San Giuseppe

 

“Questo progetto entra a far parte della storia della comunità, se si colloca in uno spazio preciso, significa che c’è anche una storia che lo ha generato”

Don Vincenzo, parroco S. Maria Ausiliatrice

La Parrocchia dell’Ausiliatrice, a Lodi, ha messo a disposizione della Diocesi gli spazi dell’ex Convegno San Giuseppe – voluto dal Venerabile don Luigi Savaré, che in passato è stato luogo di ritrovo dove gli anziani della città di Lodi si incontravano per giocare a bocce o a carte – per il progetto della Casa San Giuseppe. Da più di un anno questo spazio era in disuso a causa del mancato ricambio generazionale, con la conseguente riduzione del numero di persone che lo frequentavano.

Il progetto ha visto la trasformazione del Convegno San Giuseppe in una “Cittadella della Carità” che si chiamerà Casa San Giuseppe: oltre alla creazione di un nuovo dormitorio, sono presenti il Centro d’Ascolto “Il Primo passo”, il Centro Diurno “Incroci” e altri servizi collegati. Si è portato così a compimento il percorso di ricollocamento dei servizi per la Grave Emarginazione al centro della città, intrapreso in occasione del Giubileo della Misericordia.

Per quanto riguarda il dormitorio ci sono 5 stanze, per un totale di 30 posti letto.

Inaugurazione è stata il 12 dicembre alla presenza del nostro Vescovo Maurizio e del Card. Konrad Krajewski, elemosiniere del Papa. Lunedì 14 febbraio Casa San Gisueppe ha accolto i primi ospiti.

Prima e dopo

1 12 9 16 14 15 5 10 13 11 6 2 7 4 3 8

Immagini e video

Contatti


Da martedì 15 febbraio prenderà vita anche l’ala di accoglienza notturna dove verranno ospitati i senza dimora che potranno farvi accesso solo con l’autorizzazione del Centro di ascolto, aperto il martedì giovedì e sabato dalle 9.30 alle 12.00.