Campo 2018: Libano

  • 13 marzo 2018

Libano 2018

Scegli di vivere un’estate “A tutto mondo” con Young Caritas

Per gettare semi di speranza e per provare già a raccoglierne i frutti. Per aprirsi alla diversità. Per imparare a guardare con occhi diversi. Per cambiare stile, perché c’è un solo stile in grado di cambiare il mondo, quello della carità…

Programma

Date:  17 – 27 agosto
Quota: 650 €
Età: dai 18 ai 30 anni
Iscrizione: entro il 30 aprile (acconto di 200 Euro) scrivendo a giovaniatuttomondo.caritas@diocesi.lodi.it oppure telefonando allo 0371.948128

La proposta in breve

L’iniziativa ha lo scopo di offrire un’occasione di esperienza diretta di volontariato, di scoperta e di conoscenza del complesso contesto mediorientale , attraverso l’osservatorio privilegiato rappresentato dal Libano.

Il paese dei cedri rappresenta come noto un possibile modello di convivenza pacifica dopo decenni di guerre civili, ma al tempo stesso vive un periodo di forti tensioni interne, a causa dei conflitti nei paesi confinanti e le gravi ricadute che inevitabilmente portano al loro interno. 

Sarà un’esperienza volta ad approfondire, attraverso incontri, testimonianze e volontariato sul campo, i temi dell’intercultura e della convivenza tra religioni, dell’accoglienza dei rifugiati e la ricadute sulla popolazione locale, il tema dei confitti in corso in particolare in Siria e in Terra Santa.

Durante il soggiorno saremo ospitati direttamente nelle case delle famiglie dei giovani di Caritas Libano (nel distretto di Koura), si visiteranno alcuni luoghi significativi della regione e la downtown di Beirut e si terrà il campo di volontariato animando il Grest dei bambini.

Sono previsti 3 incontri di preparazione (date da definirsi).

Giovedì 12 aprile presenteremo il campo al Calicantus di P.zza Vittoria, Lodi alle 18.30.

Informiamo sin da ora chi fosse interessato a partecipare che, per entrare in Libano, è necessario avere un passaporto con un periodo di validità residuo di almeno sei mesi e privo di visti di ingresso in Israele (si rischia l’arresto alla frontiera se sul passaporto ci sono visti israeliani).

Comments

comments

Condividi: