usura

indebitamento

accesso al credito

Sportello Bilanci in Bilico

Lo Sportello Bilanci in Bilico orienta per l’attivazione di due misure di aiuto al bilancio familiare: il prestito della Speranza e l’accompagnamento per l’uscita dall’indebitamento finanziario attraverso la fondazione San Bernardino

Prestito della speranza 3.0

Destinatari

Sono persone fisiche, famiglie e microimprese che hanno difficoltà ad accedere al credito. In particolare si rivolge alle categorie fragili quali, precari, disoccupati, giovani in cerca di lavoro, etc. per sostenere progetti di vita e di imprenditorialità in fase di avvio o ristrutturazione. Lo sportello non eroga direttamente denaro, ma aiuta ad inoltrare la domanda per l’ottenimento di un finanziamento erogato dalla Banca.

Possono accedere ai finanziamenti erogati dalla Banca:

·        Persone fisiche e le famiglie che versano in situazioni di difficoltà economico-finanziaria quali:
a) disoccupati e cassaintegrati, giovani in cerca di prima occupazione, lavoratori precari, giovani coppie all’inizio del loro percorso di famiglia giuridicamente riconosciuta o in fase di costituzione, che necessitano di beni durevoli e servizi fondamentali ( è escluso il sostegno a spese voluttuarie e superflue).
b) categorie di persone disagiate in grado di intraprendere un nuovo progetto di lavoro.

·        Le Microimprese come definite dall’articolo 18, comma 1, lett. d-bis, del D. Lgs. 6.9.2005, n. 206 (Codice del Consumo) in forma di imprese individuali, società di persone, S.R.L. semplificata ex art. 2463 bis c.c., nonché società cooperative che incontrano difficoltà di accesso al credito per realizzare investimenti sostenibili di crescita e sviluppo oppure sono in fase di avvio.

Finalità

I finanziamenti non sono cumulabili tra gli appartenenti allo stesso nucleo famigliare o gruppo di persone che promuovono la stessa attività imprenditoriale (srl, spa, sas, cooperative ecc….)

Il “Prestito della Speranza 3.0” si articola in due distinte forme di credito:

·        “Credito sociale”, destinato alle famiglie disagiate, con un prestito di importo massimo di 7.500 euro erogato in 6 rate bimensili di € 1.250 ciascuna come forma di sostegno al reddito.

·        “Credito fare impresa”, destinato alle microimprese a bassa capitalizzazione o di nuova costituzione, con un prestito erogato in unica soluzione dell’importo massimo di € 25.000. Particolare attenzione verrà rivolta ai giovani under 40.

I tassi applicati, che si avvalgono del funding BCE (TLTRO) e della garanzia assicurata dalla CEI, sono fissi e pari al 2,50% per i prestiti erogati alle famiglie, con una rata mensile media indicativa di 138 euro e al 4,60% per le microimprese, con una rata/mese stimata in 468 euro. La durata del prestito è di complessivi 6 anni di cui 5 di ammortamento che decorre dopo 12 mesi dall’erogazione.

Modulistica:

Prestito della Speranza-Informativa per centri parrocchiali di ascolto Caritas
A-Scheda richiesta Prestito della Speranza
B- Requisiti per prestito Speranza

Fondazione S.Bernardino contro l’usura

Destinatari

Persone singole e/o famiglie usurate o a concreto rischio di usura o in situazioni di forte situazione di indebitamento

Finalità

Lo sportello offrendo un riferimento immediato per l’ascolto delle situazioni di indebitamento può orientare per l’attivazione di un ’intervento diretto da parte della Fondazione Fondazione San Bernardino Onlus. La Fondazione è  nata su volontà dei vescovi lombardi, allo scopo di aiutare le persone fortemente indebitate e cadute nell’usura. L’intervento consiste nell’erogazione di finanziamento di diverse entità.

Accesso

A questo sportello si accede su segnalazione di un Centro di Ascolto Caritas e/o per appuntamento telefonico. Per appuntamenti telefonare in sede Caritas dalle ore 9.00 alle ore 12.30 dal martedì al sabato. I colloqui verranno fissati direttamente con il referente del servizio. I colloqui normalmente si svolgono il Sabato dalle ore 10.00 alle ore 12.00, presso la sede Caritas di Via Cavour 31.

  • Condividi:

Contatti