disponibilità

attenzione

ascolto

Centro di diritto alla salute

Storia

L’ambulatorio, denominato Centro di diritto alla salute (Cds), nasce nel novembre del 1998, con l’obiettivo di rispondere ad un bisogno crescente, presente sul territorio, relativo alla presenza di persone straniere impossibilitate ad iscriversi al Sistema Sanitario Nazionale. In data 26/02/1999 la Caritas Lodigiana sottoscrive un accordo con l’Azienda Sanitaria Locale al fine di promuovere un’azione preventiva e di cura, a beneficio del singolo e dell’intera collettività. Attualmente dieci medici si adoperano per sostenere l’iniziativa. La visita ambulatoriale è preceduta da un servizio di accoglienza delle persone e di rilevazione dei dati personali, svolta da volontari che, laddove possibile, forniscono indicazioni utili anche per le forme possibili di regolarizzazione.

FINALITA’

Il Cds offre una assistenza medica di base e consente:
– Un rapporto personale tra medico e paziente (irrealizzabile in un Pronto Soccorso, che non prevede la continuità delle azioni di cura);
– L’incisività informativa relativa alla prevenzione;
– La capillarità della “copertura” e dell’attenzione sanitaria che va ad interessare l’intera collettività;
– Un valido riferimento per i servizi di pronto intervento del territorio.

  • Condividi:

Parola ad un volontario

“Bisogna andare oltre la logica dell’emergenza….per una salute che non abbia esclusioni”

Immagini e video

Contatti


Responsabile

Paola Arghenini 0371-948130 c/o la sede della Caritas Lodigiana
servizi.caritas@diocesi.lodi.it