Africa, arte e missione

7 aprile 2017

Non la solita scuola

Non è la solita scuola d’italiano per stranieri quella che organizziamo come Caritas lodigiana. Dopo l’esperienza a teatro – C’era una volta un re – è stata ancora la volta del momento dedicato all’arte: il 05 aprile, le nostre insegnanti di italiano, durante le ore mattutine di italiano, hanno organizzato un’uscita che coinvolto tutti i nostri ospiti.

La mostra

Sabato 25 marzo è stata inaugurata, in Bipielle Arte, la mostra di Luigi Poletti dedicata alla sua scoperta dell’Africa collegata all’esperienza artistica presso le missioni comboniane in Togo. La mostra proseguirà fino al 9 aprile 2017.

www.fondazionebancapopolaredilodi.it

Il racconto

(articolo da il Cittadino, 06/04/2017)

L’Eritrea, dove fu il padre di Luigi Poletti e da dove viene Fithawit; la Guinea, le cui coste sono evocate in una poesia in lingua italiana letta dal giovane Mamadou; il Togo, dove lo stesso Poletti è tornato per dieci anni fino al 2013 e da dove viene la signora Awa. I Paesi di origine delle persone migranti ospitate da Caritas lodigiana incontrano la storia dell’artista che sta esponendo alla Bpl Arte: ieri mattina infatti Poletti e la moglie hanno fatto da guida ad un gruppo di quaranta persone, per le quali hanno aperto appositamente lo Spazio Bpl Arte. Stupore, dai parte dei migranti, per i quadri dell’artista realizzati anche con la terra rossa del Togo; per la modalità con la quale Poletti ha reso le strade africane che si inoltrano nel verde dell’entroterra del continente nero; per la familiarità ritrovata nelle forme delle mamme ritratte. Per “Le donne dopo la Messa della domenica” l’artista sta ancora lavorando, nel frattempo però le sagome sono esposte e tre ragazze dalla Costa d’Avorio hanno posato per una foto con le due opere. Momodou del Gambia e Augustin del Camerun, musicisti, si sono intrattenuti con Poletti ad ammirare tamburi e kora, nel reparto che l’artista ha completato con un quadro raffigurante la vista della propria stanza in Togo. Molti hanno avuto uno scambio con Poletti e ritrovato nelle sue fotografie anche quelle con don Andrea Tenca, direttore di Caritas lodigiana, e don Luca Maisano parroco di San Fiorano, dove è ospitata una famiglia che viene dal Marocco. I migranti sono stati colpiti anche dal video che mostra la vita quotidiana e il mercato in Togo. Tramite della mattinata è stata Rosanna Pellicani, docente a Brera e volontaria alla scuola di italiano di Caritas lodigiana. (Raffaella Bianchi)

Africa-29
« 1 di 25 »
  • Condividi:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi