Unico obiettivo: il Bene comune!

1 aprile 2019

L’incontro con i referenti delle Caritas parrocchiali

Lo scorso 20 marzo, presso il Vescovile di Lodi, si è tenuto il primo incontro del neo direttore Caritas Carlo Bosatra e del suo collaboratore Don Mario Bonfanti con i referenti delle Caritas parrocchiali, i referenti dell’ascolto e della distribuzione. La partecipazione è stata numerosa e ringraziamo tutti coloro che hanno partecipato.

Il messaggio del Direttore Carlo Bosatra

 Restituiamo

 al Signore Dio altissimo e sommo tutti i beni

 e riconosciamo che tutti i beni sono suoi

 e di tutti rendiamo grazie a lui,

 dal quale procede ogni bene.

 E lo stesso altissimo e sommo, solo vero Dio abbia,

 e gli siano resi ed egli stesso riceva

 tutti gli onori e la reverenza,

 tutte le lodi e le benedizioni,

 ogni rendimento di grazia e ogni gloria,

 poiché suo è ogni bene ed egli solo è buono.

(RnB XVII,17-18: FF 49)

Carissimi tutti, con queste parole di S. Francesco vi porgo il mio saluto e vi do il benvenuto a questo incontro che mi concede di incontrarvi tutti insieme per la prima volta, e mi permette di “dare il via”  al tratto di strada che mi consentirà , come  direttore della Caritas Lodigiana, di condividere e percorrere unitamente a voi il servizio ai nostri fratelli in difficoltà per le più svariate ragioni, nella consapevolezza che, oggi più che mai, il nuovo nome da dare alla povertà è condivisione!

Ciò che siamo chiamati a condividere non è nostro, ma è un dono da custodire e da far circolare, tutto per un unico obiettivo: il bene comune!

Parliamo allora di fare rete, che significa parlare di integrazione dei carismi e l’integrazione si traduce concretamente nella scelta del fare insieme: essa (la rete) ispira a collaborare, a condividere, a preparare la strada a rapporti regolati da un comune senso di responsabilità. Questa via apre il campo a nuove strategie, nuovi stili, nuovi atteggiamenti.

Fare insieme vuole dire, infatti, impostare il lavoro non sul genio solitario di un individuo, ma sulla collaborazione dei carismi. Fare rete per valorizzare i doni di tutti e non tralasciare l’irripetibile unicità di ciascuno.

Per concludere vorrei rinfrescare insieme a voi, per fare nostri,  i 4 principi dell’Evangelii Gaudium:

1 punto: Il tempo è superiore allo spazio

siamo chiamati a dar vita ad una nuova progettualità, dove il problema non sono gli spazi di potere ma il rimettere al centro la persona superando la mentalità funzionalistica e assistenzialistica che punta tutto sui risultati immediati

2 Punto: La realtà è più importante dell’idea

Troppo spesso le nostre bellissime progettazioni rispondono a domande non espresse o sono frutto solo delle nostre riunioni a tavolino. Il povero ha un volto ed una voce e la logica dell’incarnazione ci chiede di farci a lui prossimi per incontrare innanzitutto la realtà concreta con rispetto ed umiltà

3 punto: Il tutto è superiore alla parte

Quale è il bene più grande? La comunione! La sfida da raccogliere è quella della collaborazione, del fare insieme, dell’unire le risorse anziché tirare la coperta, per abituare i nostri occhi e i nostri cuori ad orizzonti sempre più grandi

4 punto: L’unità prevale sul conflitto e sulla diversità

La comunione e la solidarietà ci richiama l’importanza di stare con maturità dentro i nostri ambienti, imparando a risolvere e a gestire quella tensione che abita ognuno di noi e che sovente ci allontana o ci chiude. L’incontro con l’altro, diverso da me, diviene allora ricchezza e scommessa sul futuro.

Nel ringraziarvi per la vostra nutrita presenza, auguro a tutti noi buon lavoro e buon servizio insieme.

Maria Santissima nostra Madre ci accompagni e ci protegga ora e sempre.

 

Progetti presentati

Durante la serata abbiamo presentato il Progetto Comunità Energetiche, finanziato dal Bando “Doniamo Energia” della Fondazione Cariplo e Banco dell’energia onlus, realtà non profit promossa da A2A, Fondazione AEM e Fondazione ASM. Il bando Doniamo Energia è nato con l’obiettivo di alleviare e contrastare le nuove povertà e la vulnerabilità sociale, tramite interventi in grado di intercettare precocemente le persone e le famiglie fragili e favorire la loro riattivazione attraverso misure personalizzate.

Durante la serata è stato inoltre presentata la Bacheca digitale, consultabile al sito web di riferimento: rigeneraLO.it.

Altro progetto, già avviato su Lodi ma con la volontà di estenderlo anche ad altre realtà del territorio, è stato il Farmaco Sospeso. Un progetto che nasce per rispondere a un crescente bisogno che si rileva nella popolazione indigente e/o gravemente emarginata. L’acquisto di farmaci di fascia C (che non sono mutuabili, ma includono farmaci indispensabili, come antidolorifici, colliri, pomate…) è difficile per tante persone, che non riescono più a coprire la spesa. Per tanti il rischio è di non potersi curare adeguatamente.

Footballization, chi non sa come tornare a casa.

Work in progress…

 

  • Condividi:

Condividi per noi

Condividi per noi

Video Gallery

Flickr Caritas

  • A photo on Flickr
  • A photo on Flickr
  • A photo on Flickr

Prossimi eventi

04/05/2019 - 19:00 - 22:00
Una cena per...

31/05/2019 - 0:00
2° Incontro operatori centri di ascolto

31/05/2019 - Tutto il giorno
II° Incontro operatori dei Centri di Ascolto

02/06/2019 - Tutto il giorno
Festa dei Popoli

02/06/2019 - 0:00
Incontro parenti dei missionari e laici rientrati

02/06/2019 - Tutto il giorno
Incontro Parenti dei missionari e laici rientrati

05/06/2019 - Tutto il giorno
Giornata Mondiale dell'Ambiente

20/06/2019 - Tutto il giorno
Giornata Mondiale del Rifugiato

23/06/2019 - Tutto il giorno
Spezziamo il pane

25/07/2019 - Tutto il giorno
Festa del Centro San Giacomo

Calendario

<< Apr 2019 >>
lmmgvsd
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 1 2 3 4 5

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi