Percorso Europa

30 settembre 2017

Data: 30/09/2017 - Orario : 18:00 - 19:00

Luogo: Sala delle A.C.L.I. Lodigiane

Indirizzo: viale Rimembranze 12/b - Lodi

Categorie

Il futuro dell’Europa. Incontri promossi dalle ACLI di Lodi in collaborazione con Caritas Lodigiana e Ufficio di pastorale sociale

Per comprendere le sfide, le difficoltà ma anche i punti di forza e le possibilità che attendono il nostro continente

SABATO 30 SETTEMBRE ORE 18.00
C/o Sala delle A.C.L.I. Lodigiane – LODI viale Rimembranze 12/b Presentazione con l’autore del libro “Macron, la rivoluzione liberale francese”

Un anno prima delle presidenziali del 2017, Emmanuel Macron era un giovane ministro di cui diffidare: liberale per la gauche francese, europeista per i nazionalisti di Marine Le Pen e compromesso con la presidenza Hollande per i gaullisti alla ricerca dell’erede di Sarkozy. Con un movimento creato quasi dal nulla a sua immagine e somiglianza, che definisce «liberale» e «di sinistra», in pochi mesi ha portato la sua marche dritta all’Eliseo. Ora, a soli quarant’anni, un esempio per i partiti del continente. E lancia una sfida che quasi un programma: «Saremo i rifondatori dell’Europa, o i suoi becchini».

Mauro Zanon: vive a Parigi. Corrispondente per «Il Foglio», collabora con il mensile francese «Causeur».

Altri incontri

VENERDÌ 13 OTTOBRE ORE 21.00
C/o Sala delle A.C.L.I. Lodigiane – LODI viale Rimembranze 12/b Presentazione con l’autore del libro “Europa al bivio”

È affaticata e divisa l’Unione Europea che il 25 marzo 2017 celebra il sessantesimo anniversario della firma dei Trattati di Roma, che furono il primo di una serie di accordi fra gli stati continentali con i quali si è giunti sino all’attuale configurazione a ventotto.
Oggi essa è attraversata da crisi esterne e interne che sommandosi e fondendosi ne generano una più complessiva che attanaglia l’intera costruzione comunitaria mettendone in forse il futuro. L’Unione Europea si trova così innanzi a un bivio; per dirla un po’ sommariamente ma in termini immediati e quindi efficaci: o integrarsi maggiormente o dissolversi.

Enrico Farinone: dirigente d’azienda, giornalista pubblicista, ha collaborato con il settimanale la Discussione e con i quotidiani il Popolo ed Europa.

Data da Definirsi

C/o Sala delle A.C.L.I. Lodigiane – LODI viale Rimembranze 12/b
Il sostegno al processo d’integrazione europea dei Balcani Occidentali. Il ruolo della Cooperazione allo Sviluppo e dell’Italia. Una visione dal basso.

Nel 2003, a Salonicco, i membri dell’Unione Europea e gli stati dei Balcani Occidentali hanno concordato due principali obiettivi: il progetto europeo sarà completo solo quando anche questa regione sarà integrata. A 14 anni di distanza, il nuovo contesto geopolitico nei Balcani, il difficile processo di integrazione europea, e le politiche di riforma dei paesi balcanici ci pongono di fronte a nuove consapevolezze e riflessioni sul processo di integrazione della regione e sulle attività di cooperazione allo sviluppo.

Giacomo Pides: Esperto in cooperazione allo sviluppo, lavora sui temi legati alla promozione economica e sociale e coordinamento donatori presso la sede regionale di Tirana dell’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo.

Sto caricando la mappa ....
  • Condividi: